FULL VS FRONT

Un test confronto fra due scuole di pensiero e se vogliamo fra la tradizione e l’innovazione. Abbiamo stressato per più di un mese le due macchine da xc race di Giant. Più precisamente la xtc advanced 29er 1 e la Anthem 29er 1.la scelta è caduta su questi due mezzi dal prezzo identico per verificare a parità di budget quale possa essere la scelta migliore. Le bici hanno ormai caratteristiche e prestazione di altissimo livello e azzeccare la scelta del mezzo più adatto alle nostre aspettative diventa fondamentale per godere appieno delle emozioni che le due ruote possono dare. Quindi abbiamo voluto fare una comparativa per capire meglio i punti forti dei due mezzi. Cronometro alla mano abbiamo valutato la loro performance in salita, sul ripido, nei tratti guidati e in quelli accidentati, valutando oltre che i tempi di percorrenza anche lo sforzo prodotto a livello cardiaco e le sensazione alla fine di lunghi giri su sterrato. Un test lungo e approfondito per dare un giudizio che possa aiutare le future scelte.

 

Il telaio e le geometrie

Due bici con la stessa destinazione d’uso ma con caratteristiche differenti. Partiamo dall’aspetto più evidente che è il materiale con cui sono realizzate, carbonio per la front alluminio per la full. Le geometri delle due bici differiscono su parecchi punti. La Anthem è nell’insieme è più lunga e con angoli più aperti.

 

Montaggio

Il montaggio è similare, sram per entrambi con eagle 12 velocità, ruote in carbonio realizzate da Giant per entrambe con la sola forcella a differire. Rock Shox sid per la front e Fox per la full con la forcella e mono della serie float performance elite

 

Sul campo

La prima cosa che balza all’occhio è la differenza nelle regolazioni della posizione in sella. Lo Stack più contenuto della full permette un range più ampio sull’avantreno, a partita di altezza sella è possibile essere più precisi nel posizionare il manubrio e il corretto sbalzo per avere una è posizione distesa e redditizia in salita. Questa operazione è più difficile sulla front per una maggiore altezza e quindi per ottimizzare l’assetto sarebbe opportuno montare una pipa con angoli negativi. Sempre riguardo alle regolazione la maggiore lunghezza della full permette di giocare con l’attacco manubrio scegliendo una posizione più distesa o grazie a una pipa più corta una più raccolta e divertente. Sulla front si ha invece una posizione più raccolta già con l’attacco da 8 cm, quindi cercare di distendere maggiormente il corpo andrebbe a discapito della maneggevolezza e del controllo del mezzo. Anche a livello della sella, un angolo un po’ troppo disteso per una front unito ad un reggisella arretrato rendono difficile regolare in modo preciso seguendo le caratteristiche anatomiche del copro l’arretramento sella. In sintesi la full permette un maggiore range di regolazioni partendo dalla posizione in sella, che per una bici da xc e maraton è fondamentale per garantire la maggiore ergonomicità del gesto della pedalata e la possibilità di stressare il meno possibile il corpo nelle lunghe sessioni di allenamento o gara. 

 

 

 

In salita

Questo parrebbe essere il campo di battaglia preferito dalla front, in effetti su salita dal fondo compatto la leggerezza unita alla rigidità dell’insieme rendono la ‘ rigida’ più performante, si è invogliati a rilanciare e a alzarsi in piedi per spingere sui pedali. Si ha qualche problema in più quando le salite diventano ripide e un po’ sconnesse. Se sul veloce questa bici è una piacevole sorpresa quando il ritmo scende il mezzo diventa un po’ ballerino e il dispendio di energie per procedere è superiore alla full che invece sale agevolmente anche su fondi un po’ accidentati.

Nel complesso la front si comporta benissimo nei rilanci e sulle salite scorrevoli, quando il fondo presenta qualche asperità in più mostra qualche limite che tempi alla mano premia maggiormente la full. Sul veloce la anthem ha qualche piccolo punto di vantaggio determinato dal dispositivo maestro ma in questa situazione il telaio in carbonio della xtc lavora egregiamente regalando la prima sorpresa di questo test, il gap è minimo sui piattoni da 30 orario sulle salite da rapporto.

 

In discesa

Questo dovrebbe essere il campo di battaglia della Anthem ed in effetti il sistema maestro di cui abbiamo già parlato anche su questo mezzo mostra tutta la sua efficienza, si superano le asperità senza accorgersi di cosa passa sotto le ruote della bici, ma a sorprenderci è stat la front. Stabile a in grado di assorbire al meglio ogni ostacolo, non ha fatto rimpiangere l’assenza di un ammortizzatore al posteriore. Qui la sfida Fox Rock Shox è stata dominata dalla sid. Una forcella stabile e precisa che ha sicuramene avvantaggiato e supportato il telaio rigido. Mentre fox ha mostrato molti limiti, a partire da un idraulica meno progressiva e in grado di assorbire tutto fino a una rigidità d’insieme molto lontana da quella della sid. Una forcella sottodimensionata per un mezzo come l’Anthem che potrebbe avere prestazioni da all mountain.

 

Conclusioni

La xtc ha stupito per capacità di assorbire le asperità del terreno, pur essendo compatta a dimostrato una stabilità sorprendente per la categoria, sicura e decisa su ogni terreno paga un po’ sulle salite lente e sconnesse dove invece affatica un il biker. Un mezzo adatto ad un pubblico che corre per vincere e usa questo mezzo per quello che è nato fare gare di XC.

La Anthem paga una scelta errata come forcella. Risulta un mezzo versatile, capace di salire costante anche su lunghe ascese assorbendo al meglio le asperità senza disperdere energie, in modalità lock l’ammortizzatore posteriore lavora bene sui piccoli colpi e sul liscio e nei trasferimenti su asfalto resta stabile. Con il bloccaggio al manubrio dell’ammo sarebbe perfetta rendendo più veloce il cambio di modalità e garantendo così maggiore performance anche nelle gare. Con una forcella più preformate sarebbe un ottima trail bike per lunghi giri epici a patto di allestirla con un telescopico. Quindi una bici adatta ad un pubblico più ampio, accanto al racer puro, questa bici è in grado di accontentare anche a voglia di avventura in modo sicuro.

 

 Xtc

Pro

Telaio in carbonio

Forcella

Rigidità movimento centrale e serie sterzo

Contro

Difficile trovare un giusto assetto

Reach un po’ contenuto

 

Anthem

Pro

Sistema maestro

Versatilità di utilizzo

Maggiore capacità di regolazioni

 

Contro

Forcella poco rigida

Mancanza del controllo remoto del mono

 

 

 

 

 

 

 

colorazioni

Satin Black/Charcoal/Orange

Telaio

ALUXX SL-Grade Aluminum, 90mm Maestro Suspension

Forcella

Fox 32 Float SC Performance Elite Remote, 100mm Travel, FIT4 Damper, Remote Lockout, Boost 15x110 KaBolt, Tapered

Ammortizzatore

Fox Float Performance Elite, Trunnion Mount

Manubrio

Giant Contact SL Trail, 780x31.8mm

Attacco manubrio

Giant Contact SL

Tubosella

Giant Contact Composite, 27.2mm

Sella

Giant Contact SL, (Forward)

Leve del cambio

SRAM GX Eagle, 1x12

Cambio

SRAM GX Eagle

Freni

SRAM Level TL [F] 180mm [R] 160mm, Hydraulic Disc

Comandi freno

SRAM Level TL

Pacco pignoni

SRAM GX Eagle, 10-50t

Catena

SRAM GX

Guarnitura

TruVativ Stylo 6k Eagle, 32t

Drop movimento centrale

SRAM GXP PressFit

Cerchi

Giant XCR 1 29 Carbon WheelSystem [F] Boost 15x110 [R] Boost 12x148 XD Driver Body

Coperture

Maxxis IKON 29x2.2 Folding, 120 TPI, 3C/TR/EXO, Tubeless

Extras

Factory Tubeless

 

Colorazioni

Matt Neon Red/Gloss Carbon/Black

Telaio

Giant Advanced-Grade Composite with Horizontal Dropouts

Forcella

RockShox SID RL Remote, 100mm Travel, Charger Damper, OneLoc, Boost 15x110, Maxle Stealth, Tapered

Manubrio

Giant Contact SL XC Flat, 750 x 31.8mm

Attacco manubrio

Giant Contact

Tubosella

Giant Contact Composite, 27.2x400mm

Sella

Giant Contact SL (Forward)

Leve del cambio

SRAM GX Eagle, 1x12

Cambio

SRAM GX Eagle

Freni

SRAM Level TL [F] 180mm [R] 160mm, Hydraulic Disc

Comandi freno

SRAM Level TL

Pacco pignoni

SRAM GX Eagle, 10-50t

Catena

SRAM GX

Guarnitura

TruVativ Stylo 6k Eagle, 34t

Drop movimento centrale

SRAM GXP PressFit

Cerchi

Giant XCR 1 29" Composite WheelSystem [F] Boost 15x110 [R] Boost 12x148 XD Driver Body

Coperture

Maxxis IKON 29x2.2 Folding, 120 TPI, 3C/TR/EXO, Tubeless

Extras

Factory Tubeless

 

 


Fox 32 Float SC Performance Elite


Fox 32 Float SC Performance Eli